Pontassieve, il magazzino comunale diventerà un nuovo impianto sportivo dedicato alla Boxe

Roberto Tatulli 3 luglio 2017
Il progetto disegnato dal Comune di Pontassieve (Estratto dallo studio di fattibilità)

Il progetto disegnato dal Comune di Pontassieve (Estratto dallo studio di fattibilità approvato a metà giugno)

PONTASSIEVE – Il magazzino comunale di Pontassieve, uno spazio di circa 300 mq adiacente al Parco Curiel e vicino al Parco Fluviale, potrebbe essere trasformato e riqualificato per diventare una nuova palestra di pugilato e/o judo. Un nuovo impianto sportivo sul territorio.

A valutare questa opportunità è il Comune di Pontassieve, che dopo aver studiato e progettato la riqualificazione dell’area, immaginando la creazione di nuovi funzioni e nuovi spazi, a metà giugno ha definito valida questa soluzione definendone anche i costi della realizzazione che – secondo gli atti – si aggirano intorno ai 400mila euro.

Il progetto prevede di riqualificare totalmente l’area – composta da un fabbricato principale di 200mq, un box garage/magazzino e un piccolo vano tecnico annessi per altri 100mq circa – e realizzare una struttura adibita a svolgere tutte le attività collegate alla boxe con uno spazio per esercizi a corpo libero, con un ring, ingresso/segreteria, spogliatoi, locale di primo soccorso. Ma anche uno spazio dove ospitare una palestra attrezzi.

Una struttura che prevede tutti gli accorgimenti tecnici e ambientali moderni, con la realizzazione ex novo di un impianto elettrico, idrico-sanitario, meccanico, fotovoltaico, solare termico.

Il pugilato rappresenta una disciplina sportiva ampiamente praticata nel territorio comunale di Pontasssieve che non ha, ad oggi, uno spazio ad essa dedicato – si legge dalla relazione tecnica – L’intervento proposto fornirà il territorio comunale di una palestra per il pugilato e per altre discipline ad esso affini (judo), adeguata alle loro specifiche attività”.

Questa decisione, spiega il Comune nella delibera che approva il progetto, arriva dopo le numerose segnalazioni dell’Associazione Sportiva Boxe Valdisieve con le quali richiedono la possibilità di poter usufruire di spazi comunali in convenzione ai fini dello svolgimento dell’attività sportiva.

Il costo di tutto l’intervento è di 400.000 euro, di cui – precisa l’amministrazione – un terzo potrà essere finanziato dal Comune di Pontassieve attraverso un mutuo a tasso agevolato da accendere all’Istituto per il Credito Sportivo, mentre l’altro terzo sarà finanziato con un contributo dell’Associazione Sportiva Boxe Valdisieve.

Prima di poter fare qualsiasi intervento però – precisa lo studio elaborato dal Comune – i servizi e gli spazi oggi utilizzati come magazzino e uffici del Centro Operativo Comunale dovranno essere spostati in altra adeguata collocazione che però, nella relazione, non viene individuata.

Con questa trasformazione, spiega il Comune, si andrebbe a comporre assieme ai vicini parco Curiel e parco Fluviale un tessuto per attività ludiche ricreative nel pieno del centro abitato.

Roberto Tatulli 3 luglio 2017