Pelago strizza l’occhio a Yàtova. Gemellaggio in vista con il paese spagnolo vicino Valencia

Redazione 28 settembre 2017

PELAGO – Primi passi per un nuovo gemellaggio tra Pelago e Yátova, comune spagnolo di 1.949 abitanti situato nella comunità autonoma Valenciana e a soli 50 km da Valencia.

Sabato scorso nella Sala del Consiglio Comunale il Sindaco di Pelago Renzo Zucchini e il “collega” dell’Ayuntamiento de Yàtova Miguel Esteban Tortola Herrero, hanno siglato una formale dichiarazione di intenti che li porterà verso il gemellaggio delle due comunità.

Un momento solenne che ha assunto un significato ancora più importante per la presenza dell’europarlamentare pelaghese Nicola Danti, e di alcuni docenti dell’Università di Valencia, con loro una delegazione della cittadina spagnola e la nutrita presenza di cittadini pelaghesi.

La storia della nascita di questo gemellaggio è legata all’arrivo a Pelago nei mesi scorsi di un gruppo di studenti dell’Università di Valencia che hanno partecipato al lavoro di progettazione del rinnovo di piazza Ghiberti, insieme al Dipartimento di Architettura di Firenze.

Dopo questa esperienza proprio su suggerimento delle due Università si è deciso di creare questo legame con Yàtova, cittadina situata nella Comunità Autonoma Valenciana che conta 2000 abitanti ed è caratterizzata da una collocazione geografica simile a quella di Pelago.

Ritengo questa firma un passo necessario per rafforzare l’integrazione e la cooperazione tra i popoli d’Europa – afferma il Sindaco di Pelago Renzo Zucchini – più che mai, abbiamo bisogno di un’ Europa unita e senza frontiere, dove i cittadini si sentano liberi e parte di una sola grande famiglia”.

Nella foto allegata : da sinistra il professor Salvador Lara Ortega; il Sindaco di Yàtova Miguel Esteban Tortola Herrero, il Sindaco di Pelago Zucchini, la professoressa Nuria Matarredona Desentes e il professor Francisco Juan Vidal.

Redazione 28 settembre 2017